STOCCAGGIO DI LIQUIDI E
DEPURAZIONE ACQUE REFLUE CIVILI

<< Vai alla sezione di tuo interesse >>

SERBATOI DI PRIMA RACCOLTA

Una linea di prodotti in polietilene lineare dedicata al contenimento ed alla depurazione delle acque.
Questa nuova linea nasce dalla lunga esperienza di progettazione e produzione di serbatoi per lo stoccaggio di liquidi alimentari e chimici e sistemi per il recupero dell’acqua piovana. La gamma offre un’ampia scelta di modelli pensati per soddisfare le svariate esigenze di installazione negli impianti civili di depurazione acque reflue, nei sistemi di distribuzione dell’acqua e nello stoccaggio di liquidi in genere.

SERBATOI  di PRIMA RACCOLTA
per INSTALLAZIONI FUORITERRA
in POLIETILENE RICICLABILE
[ ↑ Torna in alto ]

SERBATOI - CHL - lamplast

Serbatoio CHL
serbatoi orizzontali leggeri
(300 - 5.000 litri)​

serbatoi - CHO - lamplast

Serbatoio CHO
serbatoi orizzontali
(300 - 5.000 litri)

SERBATOI - CP - LAMPLAST

Serbatoio CP
serbatoi prismatici
(500 - 2.000 litri)

SERBATOIO - CPZ - LAMPLAST

Serbatoio CPZ
serbatoi prismatici leggeri
(1.500 - 2.000 litri)

serbatoi - CV - lamplast

Serbatoio CV
serbatoi verticali
(300 - 13.000 litri)

serbatoi - PA - LAMPLAST

Serbatoio PA
serbatoi a panettone
(300 - 5.000 litri)

SERBATOI - CB - LAMPLAST

Serbatoio CB
serbatoi cubici
(100 - 500 litri)

SERBATOI - BC - LAMPLAST

Serbatoio BC
serbatoi barilotti cilindrici
(60 - 300 litri)

SERBATOI - SSC - LAMPLAST

Serbatoio SSC
serbatoi sottoscala
(300 - 500 litri)

SERBATOIO - JAR - ORCIO - LAMPLAST

Serbatoio JAR
serbatoi orcio
(300 - 1.020 litri)

SERBATOI  di  PRIMA RACCOLTA
per INSTALLAZIONI INTERRATE
[ ↑ Torna in alto ] 

SERBATOI - CU - LAMPLAST

Serbatoio CU
serbatoi da interro
(3000 - 10.000 litri)

SERBATOI - CHU - LAMPLAST

Serbatoio CHU
serbatoi da interro
(1.000 - 2.000 litri)

SERBATOI - MODULARI - LAMPLAST

Serbatoio MODULARI
serbatoi da interro
(15.000 - 40.000 litri)

IMPIANTI DI RECUPERO ACQUA PIOVANA
[ ↑ Torna in alto ] 

  • Riutilizzo dell’acqua piovana

 L’utilizzo dell’acqua piovana consente una preziosa riduzione dell’uso di acqua potabile, favorendo un consumo consapevole, ottimizzato e determina un risparmio sui costi.

L’acqua piovana, può essere utilizzata per molteplici utilizzi, tra i quali:

  • Lavatrice e pulizie della casa: l’acqua piovana non favorisce la formazione di calcare diminuendo notevolmente i consumi dell’anticalcare e, graziead un’azione pulente pulente pià efficace, riduce anche l’impiego di detersivo.
  • Giardinaggio: utilizzata per l’irrigazione di fiori, piante, prato, girdino. Favorisce l’ottimale assorbimento dei minerali.
  • WC: l’acqua piovana è preferibile all’acqua piovana anche perché non favorisce la formazione di calcare.
 

TIPI DI IMPIANTO DI RECUPERO DI ACQUA PIOVANA:

  • RAIN BASIC con centralina di controllo “F” o “S”
  • RAIN BASIC CON POMPA “PX”  SOMMERSA (centralina “F”)
  • RAIN BASIC MODULARE

Listino RAIN BASIC

(le centraline vengono quotate separatamente in base al modello scelto)

MODELLO CODICE PREZZO (€)
RAIN BASIC CU 3.000-B
A520074 V0000 ALLESTIMENTO PREMONTATO
1.910,00
RAIN BASIC CU 5.000-B
A520080 V0000 ALLESTIMENTO PREMONTATO
2.600,00
RAIN BASIC CU 10.000-B
A520092 V0000 ALLESTIMENTO PREMONTATO
5.010,00

Dotazione standard del serbatoio con allestimento interno premontato:

Prolunga; filtro; tubo di aspirazione con galleggiante; terminale decantatore; predisposizioni per allacciamenti idraulici.
La centralina e gli allacciamenti elettrici vanno acquistati separatamente e collegati al momento dell’installazione.
Sono esclusi dalla fornitura il materiale idraulico (tubi, raccordi, silicone, ecc.), accessori vari, allacciamenti elettrici, opere murarie e di scavo, installazione e quanto non espressamente citato.
N.B.: La capacità utile dei serbatoi pre-allestiti si riduce approssimativamente di un 15% per i modelli CU 3.000 e CU 5.000, e di un 10% per il modello CU 10.000.

Listino CENTRALINE

MODELLO CODICE PREZZO (€)
CENTRALINA / CONTROL UNIT MOD. “S”
L3A0000
1.950,00
CENTRALINA / CONTROL UNIT MOD. “F”
L3A0010
2.800,00
KIT MODULO / KIT UNIT MOD. “PX”
Con pompa inox sommersa, kit di rottura, tubo di aspirazione (l. 2,5; Ø 1”), pressacavo M16.
L3A0020
2.050,00

SISTEMI DI TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE
REFLUI CIVILI – Trattamento primario

DISABBIATORI – DEGRASSATORI in POLIETILENE
[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO
Trattamento primario delle acque grigie civili.
Il Dissabbiatore/Degrassatore viene installato in prossimità degli scarichi di cucina, lavanderia e bagni per separare grassi, schiume, i vegetali e animali, ed altre particelle solide delle acque reflue.

FUNZIONAMENTO
Il sistema sfrutta la forza di gravità per eliminare tutte quelle particelle solide caratterizzate da un peso specifico maggiore di quello dell’acqua e tali da depositarsi sul fondo della vasca. 
Inoltre, per galleggiamento, si separano gli oli, i grassi e le sostanze con peso specifico inferiore a quello dell’acqua; in questo modo si riduce la presenza di sostanze oleose che tendono a rivestire le materie biologiche impedendone l’ossidazione.

DESABBIATORE - DG 5 20 - LAMPLAST

Disabbiatore/Degrassatore
per uso interrato e fuori terra

DESABBIATORE DGPRO - LAMPLAST

Disabbiatore/Degrassatore
per uso interrato

FOSSE SETTICHE 

[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO
Trattamento primario delle acque nere civili.
La fossa settica viene installata a valle dei degrassatori e/o degli scarichi delle acque nere (w.c.) per depurare gli scarichi tramite processo di digestione anaerobica.

Le fosse settiche possono essere installate in batteria (monocamerale, bicamerale e tricamerale).

FUNZIONAMENTO
Le fosse settiche ST sono particolarmente indicate per la depurazione di scarichi di insediamenti civili di piccole dimensioni. elle fosse settiche avvengono dei processi di separazione di oli e grassi per galleggiamento e di parti solide per sedimentazione: inoltre si innesca un processo di digestione anaerobica (senza presenza di ossigeno). Si avrà quindi in uscita un refluo con parti solide solubilizzate e disperse.
L’installazione in batteria ne aumenta l’efficienza e l’abbattimento dei solidi sospesi. 

FOSSE SETTICHE - LAMPLAST

Fossa settica

FOSSE IMHOFF (Vasche biologiche) 

[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO

Trattamento primario delle acque nere civili.

La Imhoff viene installata a valle dei degrassatori e/o degli scarichi delle acque nere (w.c.) per depurare gli scarichi tramite processo di digestione anaerobica.

FUNZIONAMENTO

La vasca biologica Imhoff è un sistema per la sedimentazione primaria, l’accumulo e la digestione anaerobica (effettuata dagli organismi che vivono in assenza di ossigeno) degli scarichi domestici degli edifici non serviti dalla rete fognaria urbana.

A monte della vasca IMHOFF è opportuno installare un degrassatore per evitare che le sostanze grasse/oleose impediscano l’ossidazione biologica. Eventuali scarichi di acque meteoriche devono essere deviati a valle delle fosse Imhoff.

FOSSE IMHOFF - LAMPLAST

Fossa Imhoff

REFLUI CIVILI – Trattamento secondario

FAN – FILTRO PERCOLATORE ANAEROBICO

[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO
Trattamento secondario delle acque nere civili.
I filtri percolatori anaerobici devono essere installati a valle della vasca Imhoff per consentire lo scarico dell’acqua purificata direttamente su corso d’acqua superficiale senza rischio di inquinamento dell’ambiente.

FUNZIONAMENTO
Il filtro percolatore anaerobico è un sistema di depurazione di tipo biologico costituito da un serbatoio che contiene dei corpi di riempimento in plastica ad elevata superficie specifica.

Le acque chiarificate provenienti dalla fossa Imhoff confluiscono all’interno del filtro percolatore anaerobico; queste filtrano attraverso i corpi di riempimento formando uno strato di melma microbica (biofilm). In questo modo la superficie di contatto tra il biofilm e i microorganismi anaerobici aumenta e quindi si incrementa l’esposizione del materiale biodegradabile ai microorganismi.
Questi batteri anaerobici (ovvero che non richiedono ossigeno per la loro crescita) aderiscono ai corpi di riempimento e si nutrono delle sostanze organiche contenute nel refluo, depurandolo. 

FAN - LAMPLAST GROTTAZZOLINA - FERMO - MARCHE

FAN - Filtro percolatore anaerobico

FAE – FILTRO PERCOLATORE AEROBICO

[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO
Trattamento secondario delle acque nere civili.
I filtri percolatori aerobici devono essere installati a valle della vasca Imhoff per consentire lo scarico dell’acqua purificata direttamente
su corso d’acqua superficiale senza rischio di inquinamento dell’ambiente.

FUNZIONAMENTO
Il filtro percolatore aerobico è un sistema di depurazione di tipo biologico costituito da un serbatoio che contiene dei corpi di iempimento
in plastica ad elevata superficie specifica. Le acque chiarificate provenienti dalla fossa Imhoff confluiscono all’interno del filtro percolatore aerobico; queste filtrano attraverso i corpi di riempimento formando uno strato di melma microbica (biofilm).

In questo modo la superficie di contatto tra il biofilm e i microorganismi aerobici aumenta e quindi si incrementa l’esposizione del materiale biodegradabile ai microorganismi. Questi batteri aerobici (ovvero che consumano ossigeno per la loro crescita) aderiscono ai corpi di riempimento e si nutrono delle sostanze organiche contenute nel refluo, depurandolo.

FAE - LAMPLAST

FAE - Filtro percolatore aerobico

FBC – IMPIANTO A FANGHI ATTIVI A BASSO CARICO

[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO
Trattamento secondario delle acque nere civili.
Gli impianti a fanghi attivi a basso carico devono essere installati a valle della vasca Imhoff per consentire lo scarico dell’acqua purificata direttamente su corso d’acqua superficiale senza rischio di inquinamento dell’ambiente.

FUNZIONAMENTO
Il processo biologico a fanghi attivi si riferisce ad un tipo di trattamento aerobico condotto mediante aerazione del refluo in un contenitore (reattore biologico) in presenza di una popolazione microbica (biomassa).

Negli impianti a fanghi attivi i microorganismi sono prodotti in continuo all’interno del reattore in conseguenza alle reazioni biochimiche di degradazione del carbonio organico e dei nutrienti, amplificando così il processo di riproduzione dei microorganismi.
Gli impianti fanghi attivi sono dotati di soffianti che aumentano la presenza di ossigeno al loro interno in modo da accrescere la capacità di degradazione del carico organico da parte dei batteri di tipo aerobico.
Questi infatti sfruttano l’ossigeno per consumare il materiale biodegradabile, e maggiore è la presenza di ossigeno, maggiore è la capacità di “consumare” il materiale organico biodegradabile all’interno delle vasche.

Gli impianti a fanghi attivi a basso carico sono progettati in modo da garantire il trattamento di carichi volumetrici non superiori a 0,5 (Cv < 0,5 BOD5 /m3) ed un carico organico giornaliero non superiore a 48 g/A.E. Gli impianti a fanghi attivi a basso carico sono dotati di vasca di sedimentazione interna per separare il refluo depurato dal fango attivo che si accumula nel digestore. FBC

FBC - LAMPLAST

FBC - Impianto a fanghi attivi a basso carico

FOT – IMPIANTO A FANGHI ATTIVI AD OSSIDAZIONE TOTALE

[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO
Trattamento secondario delle acque nere civili.
Gli impianti a fanghi attivi a ossidazione totale rappresentano la giusta soluzione per raggiungere un elevato livello di purificazione delle acque reflue di strutture come ristoranti, alberghi, camping e abitazioni che non sono servite da collegamenti fognari.

Gli impianti a fanghi attivi ad ossidazione totale possono essere installati direttamente a valle del degrassatore per consentire lo scarico
dell’acqua purificata direttamente su corso d’acqua superficiale senza rischio di inquinamento dell’ambiente.
A valle dell’impianto deve essere inserita una vasca di sedimentazione Imhoff o ST con sistema (elettropompa o air lift) che ricircolerà i fanghi all’interno del FOT .

FUNZIONAMENTO
Il processo biologico a fanghi attivi si riferisce ad un tipo di trattamento aerobico condotto mediante aerazione del refluo in un contenitore (reattore biologico) in presenza di una popolazione microbica (biomassa).
Negli impianti fanghi attivi i microorganismi sono prodotti in continuo all’interno del reattore in conseguenza alle reazioni biochimiche di degradazione del carbonio organico e dei nutrienti, amplificando così il processo di riproduzione dei microorganismi.
Gli impianti fanghi attivi sono dotati di soffianti che aumentano la presenza di ossigeno al loro interno in modo di accrescere la capacità di degradazione del carico organico da parte dei batteri di tipo aerobico. Questi infatti sfruttano l’ossigeno per consumare il materiale biodegradabile, e maggiore è la presenza di ossigeno, maggiore è la capacità di “consumare” il materiale organico biodegradabile all’interno delle vasche.

Gli impianti a fanghi attivi a ossidazione totale sono progettati in modo da garantire il trattamento di carichi volumetrici non superiori a 0,25 (Cv <0,25 BOD5 /m3) ed un carico organico giornaliero non superiore a 60 g/A.E. Gli impianti a fanghi attivi a ossidazione totale non sono dotati di vasca di sedimentazione interna poiché l’elevato flusso di ossigeno consente una totale ossidazione dei fanghi, ma è necessaria una sedimentazione successiva mediante fossa Imhoff o ST con opportuno sistema (elettropompa o air lift) che ricircolerà
i fanghi all’interno del FOT . 

FOT - LAMPLAST

FOT - Impianto a fanghi attivi ad ossidazione totale

FPAI – FILTRO PERCOLATORE AEROBICO
CON ARIA INSUFFLATA SCARICO SU CORSO D’ACQUA

[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO

Trattamento secondario delle acque nere civili.

I filtri percolatori aerobici con aria insufflata devono essere installati a valle della vasca Imhoff per consentire lo scarico dell’acqua purificata direttamente al corso d’acqua superficiale senza rischio di inquinamento dell’ambiente.

 

FUNZIONAMENTO

Il filtro percolatore aerobico con aria insufflata è un sistema di depurazione di tipo biologico costituito da un serbatoio che contiene dei corpi di riempimento in plastica ad elevata superficie specifica, compressore lineare a membrana e diffusore tubolare.

Le acque chiarificate provenienti dalla fossa Imhoff confluiscono all’interno del filtro percolatore aerobico; queste filtrano attraverso i corpi di riempimento formando uno strato di melma microbica (biofilm). In questo modo la superficie di contatto tra il biofilm e i microorganismi aerobici aumenta e quindi si incrementa l’esposizione del materiale biodegradabile ai microorganismi. L’ambiente aerobico è garantito dal compressore a membrana che collegato al sistema di diffusore tubolare posto sul fondo del contenitore garantisce l’ossigenazione del sistema.

Questi batteri aerobici (ovvero che consumano ossigeno per la loro crescita) aderiscono ai corpi di riempimento e si nutrono delle sostanze organiche contenute nel refluo, depurandolo.

FPAI - LAMPLAST

FPAI - Filtro antipercolato aerobico con aria insufflata Scarico su corso d'acqua

FPAI SUPERIOR – FILTRO PERCOLATORE AEROBICO
CON ARIA INSUFFLATA – SCARICO AL SUOLO
[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO

Trattamento secondario delle acque nere civili.

I filtri percolatori aerobici con aria insufflata devono essere installati a valle della vasca Imhoff per consentire lo scarico dell’acqua purificata direttamente al corso d’acqua superficiale senza rischio di inquinamento dell’ambiente.

 

FUNZIONAMENTO

Il filtro percolatore aerobico con aria insufflata è un sistema di depurazione di tipo biologico costituito da un serbatoio che contiene dei corpi di riempimento in plastica ad elevata superficie specifica, compressore lineare a membrana e diffusore tubolare.

Le acque chiarificate provenienti dalla fossa Imhoff confluiscono all’interno del filtro percolatore aerobico; queste filtrano attraverso i corpi di riempimento formando uno strato di melma microbica (biofilm). In questo modo la superficie di contatto tra il biofilm e i microorganismi aerobici aumenta e quindi si incrementa l’esposizione del materiale biodegradabile ai microorganismi. L’ambiente aerobico è garantito dal compressore a membrana che collegato al sistema di diffusore tubolare posto sul fondo del contenitore garantisce l’ossigenazione del sistema.

Questi batteri aerobici (ovvero che consumano ossigeno per la loro crescita) aderiscono ai corpi di riempimento e si nutrono delle sostanze organiche contenute nel refluo, depurandolo.

FPAI - LAMPLAST

FPAI - Filtro antipercolato aerobico con aria insufflata Scarico al suolo

SUBI – IMPIANTI DI SUBIRRIGAZIONE PER SCARICO AL SUOLO
[ ↑ Torna in alto ] 

IMPIEGO

Trattamento secondario delle acque nere civili per scarico al suolo in accordo alla Tab. 4, D.Lgs. 152/06, allegato 5.

L’impianto di subirrigazione è il sistema completo per lo scarico al suolo composto da Degrassatore, Imhoff, Pozzetto di cacciata e Subirrigazione.

 

FUNZIONAMENTO

Il sistema di depurazione Subi è un sistema di depurazione utilizzato a valle del trattamento primario e fossa biologica Imhoff, costruiti con contenitore corrugato per una maggiore resistenza all’interro e completo di coperchio pedonabile nervato realizzato in PE riciclabile al 100% con tecnologia rotazionale. I sistemi sono completi di tubazioni di immissione ed emissione dei reflui e relative guarnizioni che garantiscono la perfetta tenuta. Completano il sistema un pozzetto di cacciata realizzato in PE riciclabile al 100% con tecnologia rotazionale resistente all’interro e un sistema di tubazioni forate complete di tessuto-non tessuto idonee alla dispersione del refluo nel terreno.

SUBI - LAMPLAST

SUBI - Impianto di subirrigazione per scarico al suolo